Tradimento emotivo e tradimento sessuale: quale fa soffrire di più?

Uno studio norvegese è andato alla ricerca delle reazioni umane che si manifestano di fronte la scoperta di un tradimento.
I risultati sono interessanti… anche se non sorprendono più di tanto.

Innanzitutto i ricercatori hanno diviso il tradimento in due tipologie:

  • infedeltà sessuale, di chi semplicemente pratica attività sessuale con altre persone al di fuori della relazione stabile in corso;
    tradimento-sessuale
  • infedeltà emotiva, di chi oltre l’attività sessuale (che può essere presente o meno) raggiunge un coinvolgimento sentimentale nella relazione fedifraga.
    sguardo-intesa-emotiva

Gli esiti raccolti dallo studio hanno provato a catalogare quale tipo di tradimento fosse più doloroso a seconda dei sessi.

stat-infedeltà-nbcnews

Cosa è peggio? Che il tuo partner abbia una relazione sessuale con qualcun altro (ma che non ne sia innamorato) o che sia innamorato di qualcuno (pur non facendoci sesso)? [Statistica non correlata allo studio – fonte: nbcnews.com]

Come ci si poteva aspettare i risultati, misurati su scala Likert, provano che gli atteggiamenti e le reazioni dell’uomo al tradimento sessuale sono ben maggiori rispetto l’infedeltà emotiva.
Specularmente le donne soffrono maggiormente di fronte la scoperta di infedeltà coniugale che abbia profonde radici sentimentali.

Preistoria del tradimento

Facile ricercare nella storia evolutiva dell’uomo tale disparità di comportamento.

I nostri antenati di sesso maschile avevano come obbiettivo naturale quello di assicurarsi che fosse solo la propria prole ad essere obbiettivo degli sforzi e delle attività di caccia e protezione della famiglia. E solo una gelosa ed attenta salvaguardia dell’esclusività all’accoppiamento con la propria donna poteva garantirlo.
In natura non sarebbe concepibile “perdonare il tradimento sessuale” della propria donna. Significherebbe lavorare in futuro per alimentare e crescere i figli di altri, a discapito della continuità del proprio bagaglio genetico.

homo-erectus

Al contrario la donna, per garantire il successo e la riuscita della propria prole, necessità di un uomo che dia garanzie e risorse all’allevamento.
No, difficilmente un homo erectus con la testa fra le nuvole per la bella della grotta avrebbe garantito la caccia quotidiana necessaria a sfamare i cuccioli!
Le nostre antenate di sesso femminile sarebbero state anche indifferenti a scappatelle e incontri consumati fuori la coppia, ma avrebbero preteso di sicuro a gran voce attenzione e dedizione di energie verso la famiglia.

Leggi qui l’articolo che ha ispirato questo post, sul magazine di psicologia State of Mind.
Altre fonti: “Molti tradimenti per provare brividi… ma altri per restare insieme”

Posted in Piscologia e comportamento and tagged , , .