Come superare la paura del tradimento (se lui ti è davvero fedele)

Nanopress Donna dedica una post alla paura del tradimento, il sentimento che attanaglia chi ha poca fiducia nel proprio partner, e su come superare questa forma di disagio psicologico.

Non sono proprio tutti stronzi… forse lui ti è davvero fedele!

paura del tradimento
Se in passato hai spiato il tuo partner oltre la paranoia, applicando con esito negativo tutte le tecniche riportate nel metodo che proponiamo in vendita, potrebbe significare che è arrivato il momento di osservare lo scenario da un punto di vista differente:

  • lui ti è fedele, perché moralmente corretto
  • tu devi lavorare su te stessa per risolvere l’ossessione di essere tradita

La paura di essere cornificati è umana, normale.
È un problema quando il pensiero del tradimento persiste, anche scacciato da prove evidenti di fedeltà e comportamento corretto.

Da dove partire?

 

Analizziamo i suggerimenti più interessanti dell’articolo sopra segnalato.

1. Studiare la psicologia delle proiezioni

La proiezione è un meccanismo psicologico che tende a spostare su un altro individuo sentimenti e caratteristiche propri.
Evitare che ciò accada in amore è una cosa sacrosanta. Sempre.
È importante prendere coscienza del fatto che lui non sono io, e viceversa.
Inutile proiettare sul partner i comportamenti che non riconosciamo o accettiamo nella nostra persona.

2. Accettare il problema

Se non comprendi di essere immotivatamente gelosa difficilmente potrai affrontare il problema.
Se lui ti ha dimostrato fedeltà innumerevoli volte ma continui a non fidarti:

  • accetta serenamente il tuo stato di disagio
  • lavora per conoscere meglio te stessa e i tuoi limiti.
  • individua le fonti e della tua ossessività

3. Evita di pensarci troppo

È una tecnica frequente, che ben conosce chi si affida alla PNL.
Spegni quei pensieri negativi.
Fai come fosse una radio. Quando iniziano a ronzarti per la testa… abbassa il volume.

4. Comprendi il tuo passato

Se il tuo passato è costellato da dolore e delusioni è il caso di affrontarlo prima di generalizzare le tue esperienze col presente.

Se dopo il punto 2 ti rendi conto che famiglia ed ex giocano un ruolo troppo importante nel tuo modo di affrontare le cose è arrivato il momento di rivolgerti ad uno psicologo.
Potresti provare col servizio pubblico per tentare un primo approccio sicuramente più economico del privato, ma comunque valido.

5. Lavora sulla tua autostima

Mettiti sotto e trova fiducia in te stessa.

Credi nella tua persona.

Dai spazio ad hobby e momenti piacevoli, coltiva attimi di felicità e crescita interiore.

Posted in Notizie and tagged .